COSCIENZA INFINITA

INFORMAZIONE LIBERA

Facebook elimina un gruppo di 120.000 membri in cui le persone hanno pubblicato storie di presunte reazioni avverse al vaccino

Il gigante della tecnologia continua a sorvegliare le discussioni sul coronavirus.

Facebook ha rimosso un gruppo popolare e in rapida crescita in cui i membri pubblicavano storie su presunti effetti collaterali negativi del vaccino COVID-19.

Il gruppo, “VITTIME E FAMIGLIE DEL VACCINO COVID19”, aveva più di 120.000 follower quando è stato chiuso e ne guadagnava più di 10.000 a settimana.

Facebook ha introdotto il  divieto su una vasta gamma di affermazioni sul vaccino contro il coronavirus  a febbraio. L’elenco delle  affermazioni vietate  include affermazioni secondo cui “i vaccini causano coaguli di sangue” e “che il vaccino contro il coronavirus cambia il DNA delle persone” (qualcosa che persino il  CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha detto allo staff di Facebook durante una riunione interna del luglio 2020 ).

Facebook non solo limita una vasta gamma di affermazioni relative ai vaccini, ma aggiunge anche  “etichette” a tutti i post sui vaccini contro il coronavirus . Queste etichette affermano che i vaccini sono sicuri e indirizzano gli utenti a fonti che Facebook ha ritenuto “autorevoli” come l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

Le azioni di Facebook sono simili a quelle di altre piattaforme Big Tech che hanno anche represso i post relativi ai danni da vaccini negli ultimi mesi. YouTube  vieta i video che vanno contro il “consenso” dell’OMS sui vaccini contro il coronavirus  e  aggiunge pannelli informativi ad alcuni video  che indirizzano gli spettatori all’OMS e ai Centers for Disease Control and Prevention (CDC). Twitter vieta anche  i post “dannosi e fuorvianti” sui vaccini .

I politici hanno incoraggiato attivamente questo “modus-operandi” delle “Big Tech” sullo scetticismo sui vaccini. Giorni fa, i  Democratici hanno spinto Facebook e Twitter a “rivolgersi” a 12 importanti scettici sui vaccini . I procuratori generali dello stato hanno anche  detto a Facebook e Twitter di eliminare lo scetticismo sui vaccini  all’inizio di questo mese.

Queste repressioni sulle conversazioni scettiche sui vaccini arrivano dalle spinte di massa dei governi globali per  introdurre passaporti digitali per i vaccini  che costringono le persone a dimostrare la loro vaccinazione o lo stato dei tamponi negativi per entrare nei locali commerciali, voli ecc.

LA CENSURA CONTINUA ATTIVAMENTE TUTTI I GIORNI SULLE PIU GRANDI PIATTAFORME SOCIAL E DI INFORMAZIONI, NONCHè SUI MEDIA MAINSTREAM, ED OGNI GIORNO LA NOSTRA LIBERTà DI ESPRESSIONE SI RIDUCE SEMPRE DI PIù! è VERGOGNOSO.

20590cookie-checkFacebook elimina un gruppo di 120.000 membri in cui le persone hanno pubblicato storie di presunte reazioni avverse al vaccino
Condividi:
rimani aggiornato sui nostri ultimi articoli e video!
iscriviti alla newsletter
YOUTUBE CI STA CENSURANDO, SEGUICI SU