COSCIENZA INFINITA

INFORMAZIONE LIBERA

Sorveglianza Cinese: App per le opinioni “Non conformi” e Assegnazione di 1000 punti “comportamento”

L’incubo orwelliano della sorveglianza cinese si amplia: App per le opinioni “Non conformi” e telecamere all’estero, oltre ai 1000 punti assegnati al compimento dei 18 anni per ogni cittadino Cinese.

servizio di RAI 2

Il governo comunista cinese ha lanciato una nuova app che incoraggia i cittadini a denunciare i dissidenti per aver espresso “opinioni errate” su Internet.

La nuova piattaforma si rivolge a chiunque critichi il PCC al potere della dittatura, contesti la versione ufficiale della storia del paese o si impegni in “disinformazione”.

Il nuovo sito web e l’app sono stati svelati con orgoglio dalla Cyberspace Administration of China (CAC) cinese, con le autorità che chiedono agli utenti di svolgere un “ruolo attivo” nell’aiutare a identificare “persone maligne che distorcono i fatti e confondono” gli altri.

“Da un po ‘di tempo, alcune persone con secondi fini … hanno diffuso online false dichiarazioni storicamente nichiliste, distorcendo, calunniando e negando maliziosamente la storia del partito, nazionale e militare nel tentativo di confondere il pensiero della gente”, si legge nell’annuncio.

“Ci auguriamo che la maggior parte degli utenti di Internet svolgerà un ruolo attivo nella supervisione della società … e segnalerà con entusiasmo informazioni dannose”.

Come osserva Didi Rankovic, “Non sorprende nemmeno perché precede il centesimo anniversario della fondazione del Partito Comunista Cinese (CPP), quando i messaggi e le narrazioni dovranno essere mantenuti particolarmente” puliti “.

La Cina gestisce già un oneroso sistema di punteggio di credito sociale che vieta alle persone di utilizzare i mezzi di trasporto o di svolgere altre attività sociali  se commettono infrazioni minori come attraversare la strada dove non si può o l’acquisto di troppo junk food.

Se volete saperne di più su questo sistema vi consigliamo questo video (in inglese…)

Se pensate di essere al sicuro perchè siete all’estero, be ripensateci. Una catena di ristoranti cinesi con sede nel Sichuan, Haidilao,  ha installato nel suo nuovo ristorante di Vancouver ben 60 monitor, di cui almeno due per tavolo, per osservare e riprendere clienti e personale. Il materiale viene poi inviato in Cina. Il manager del ristornante ha confermato che questa installazione è stata richiesta dalla sede centrale. Il volume di dati è tale che  Huawei, che ha curato la creazione del sistema, ha dovuto affittare un locale nelle vicinanze per i suoi tecnici. Perchè un volume simile di intercettazioni? Gli scopi sono solo commerciali? Perchè i dati sono inviati in Cina?

20190cookie-checkSorveglianza Cinese: App per le opinioni “Non conformi” e Assegnazione di 1000 punti “comportamento”
Condividi:
rimani aggiornato sui nostri ultimi articoli e video!
iscriviti alla newsletter
YOUTUBE CI STA CENSURANDO, SEGUICI SU