COSCIENZA INFINITA

INFORMAZIONE LIBERA

Passaporti Vaccinali: un passaporto per dominarli tutti

  • LA STORIA: I passaporti dei vaccini sono arrivati ​​in molte nazioni in varie forme. Hanno nomi diversi ma una cosa in comune: discriminazione contro coloro che difendono l’autonomia fisica e la sovranità medica.
  • LE IMPLICAZIONI : Se l’umanità continua ad accettare l’operazione COVID e consente l’implementazione diffusa di questo schema di controllo, la vita diventerà ancora più restrittiva.

Passaporti Vaccinali

Sono uno degli obiettivi principali di coloro che orchestrano l’operazione Coronavirus, sebbene non l’obiettivo finale dell’agenda COVID. Lo scopo dei  passaporti vaccinali è chiaro, nonostante le scuse inconsistenti e farinose fornite per giustificarle: limitare la circolazione dei non vaccinati o, in termini più semplici, limitare la circolazione di coloro che hanno capito lo scopo dell’Agenda NWO. Non ci sono argomentazioni legali intelligenti che possano distrarre da questa verità fondamentale: i passaporti dei vaccini sono intrinsecamente discriminatori. In una società sana, nessuna nazione che si presta anche solo a prendersi cura dei diritti umani potrebbe affermare che i passaporti per i vaccini sono in linea con le loro leggi esistenti sui diritti individuali, la libertà di scelta, la libertà di movimento, il consenso informato e la sovranità medica. Tuttavia, è difficile affermare che non viviamo in un mondo sano. Di seguito è riportato un breve elenco degli schemi di passaporto vaccinale che vengono proposti, che stanno per essere implementati o già esistenti.

Pianificato dall’UE per i passaporti dei vaccini nel 2018

Molto prima che la parola “coronavirus” diventasse un mondo familiare, o persino il termine “COVID” esistesse, l’Unione europea (UE) stava pianificando uno scenario di passaporto vaccinale. La Commissione europea (il braccio esecutivo dell’UE) ha pubblicato una proposta per i passaporti per i vaccini il 26 aprile 2018 in un documento intitolato  “Proposta per una raccomandazione del Consiglio sulla cooperazione rafforzata contro le malattie prevenibili dai vaccini” . Definisce il piano per un “passaporto vaccinale” o “carta vaccino” e “portali vaccino”:

“SI COMPIACE DELL’INTENZIONE DELLA COMMISSIONE DI:

17. Esaminare i problemi di copertura vaccinale insufficiente causati dal movimento transfrontaliero di persone all’interno dell’UE e esaminare le opzioni per affrontarli, compreso lo sviluppo di una carta / passaporto comune per le vaccinazioni dei cittadini dell’UE, compatibile con i sistemi informativi di immunizzazione elettronici e frontiere.

SI COMPIACE DELL’INTENZIONE DELLA COMMISSIONE DI ADOTTARE LE  SEGUENTI  AZIONI, IN STRETTA COLLABORAZIONE CON GLI STATI  MEMBRI:

1 0.  Mirare a istituire un sistema  europeo di condivisione delle informazioni sulle vaccinazioni  (EVIS),  coordinato dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC), al  fine di:

un. Insieme alle autorità sanitarie pubbliche nazionali,

io. esaminare le opzioni per stabilire, entro il 2020, orientamenti per un programma di vaccinazione di base dell’UE  , al fine di facilitare la compatibilità dei programmi nazionali  e promuovere l’equità nella protezione della salute dei cittadini dell’Unione, e in  seguito garantire l’ampia adozione del programma di base nonché un programma  comune carta di vaccinazione;

ii. rafforzare la coerenza, la trasparenza e le metodologie nella  valutazione dei piani di vaccinazione nazionali e regionali, condividendo  prove e strumenti scientifici con il supporto dei National Immunization  Technical Advisory Groups (NITAG);

iii. progettare metodologie e linee guida dell’UE sui requisiti dei dati per un migliore  monitoraggio dei tassi di copertura vaccinale in tutti i gruppi di età, compresi  gli operatori sanitari, in collaborazione con l’Organizzazione mondiale della sanità  (OMS). Raccogliere tali dati e condividerli a livello dell’UE;

b. Entro il 2019, istituire un  portale europeo di informazioni sulle vaccinazioni,  con il supporto  dell’Agenzia europea per i medicinali, per fornire prove online oggettive, trasparenti e aggiornate sui vaccini, sui loro benefici e sulla sicurezza e sul processo di farmacovigilanza.

c. Monitorare la disinformazione sui vaccini online e sviluppare strumenti di informazione basati su prove e orientamenti per sostenere gli Stati membri nel contrastare l’esitazione sui vaccini, in linea con la comunicazione della Commissione sulla lotta alla disinformazione online “.

È interessante notare che, su pg.13, questo documento menziona anche il termine  titubanza del vaccino  in quanto raccomanda un’ “Azione comune sulla vaccinazione, cofinanziata dal terzo programma per l’azione dell’Unione nel campo della salute … per affrontare l’esitazione nei confronti dei vaccini L’esitazione sui vaccini è diventata anche un tema nell’operazione  COVID  perché così tante persone sono diventate consapevoli di quanto  possano essere tossici i vaccini  e di quanto questi siano sperimentali in particolare; nel mio articolo dell’agosto 2020  ho rivelato come uno studio di Yale stava analizzando come combattere l’esitazione del vaccino e aumentare  l’assorbimento del vaccino attraverso una varietà di tecniche psicologiche e manipolazioni.

Passaporti europei dei vaccini

Dati i documenti di cui sopra, non sorprende che l’Europa sia in prima linea nell’attuazione dei passaporti per i vaccini. Il Regno Unito e molti paesi europei si stanno avvicinando al lancio del loro sistema di passaporti; il 17 marzo 2021, la Commissione Europea ha proposto la seguente bozza di legge per creare un “ Certificato Verde Digitale ” come potete vedere da questo  documento . In un classico esempio di doublepseak, il commissario per la giustizia, Didier Reynders, ha dichiarato:

“Con il certificato verde digitale, stiamo adottando un approccio europeo per garantire che i cittadini dell’UE e i loro familiari possano viaggiare in sicurezza e con restrizioni minime quest’estate. Il Certificato Verde Digitale non costituirà un prerequisito per la libera circolazione e non discriminerà in alcun modo. Un approccio comune dell’UE non solo ci aiuterà a ripristinare gradualmente la libera circolazione all’interno dell’UE ed evitare la frammentazione. 

Nessuna condizione preliminare per il movimento? Non discriminare in alcun modo? L’essenza stessa del passaporto vaccinale è limitare i movimenti, oltre che discriminante. I politici stabiliscono regole per controllare la tua vita e, proprio quando annunciano queste regole, affermano di non controllarti. Il nero è bianco, l’alto è il basso e la tirannia è libertà.

Passaporti americani dei vaccini

Arrivano anche in America. Lo stato americano di New York è stato il primo Stato a introdurre un programma pilota. Le autorità hanno detto che è facoltativo, ma è così che funzionano inizialmente tutti questi schemi di controllo; prima sono opzionali per abbattere la resistenza e far abituare le persone, poi sono obbligatorie. New York chiama il suo passaporto vaccinale ” Excelsior Pass ” e l’annuncio ufficiale afferma:

“Sviluppato in collaborazione con IBM, l’Excelsior Pass utilizzerà una tecnologia collaudata e sicura per confermare la vaccinazione di un individuo o un recente test COVID-19 negativo attraverso un trasferimento di dati confidenziali per aiutare a velocizzare la riapertura di teatri, stadi e altre attività in conformità con le linee guida dello Stato di New York … L’Excelsior Pass svolgerà un ruolo fondamentale nel fornire informazioni a luoghi e siti in modo sicuro e semplificato, consentendoci di accelerare la riapertura di queste attività e portandoci un passo avanti verso il raggiungimento di una nuova normalità . “

In opposizione, ci sono alcuni stati che hanno  vietato preventivamente i passaporti per i vaccini  in una forma o nell’altra, tra cui Florida, Texas, Arizona, Montana e Idaho. Per quanto riguarda la gran parte della durata dell’operazione COVID, il sostegno o la resistenza ai passaporti vaccinali segue per lo più le linee del partito, con gli stati democratici di sinistra che lo sostengono e gli stati repubblicani di destra che resistono.

Passaporti per vaccini in Israele, Cina e India

Israele si è guadagnata un’altra dubbia distinzione guidando il mondo nei tassi di vaccinazione COVID e implementando già il suo programma di passaporti vaccinali. Agli israeliani non vaccinati è vietato recarsi nei cosiddetti luoghi non essenziali. Il tirannico ministro della Salute israeliano Yuli Edelstein ha  avvertito:

“Chi non si vaccina andrà solo nei supermercati o nelle farmacie, mentre i vaccinati andranno negli stadi e nelle palestre”.

La tirannia non si ferma qui. Israele ha anche emesso dei “ braccialetti della libertà ” che saranno indossati da coloro che entrano nel Paese dall’estero. Il parlamento israeliano si è unito all’azione intrapresa in precedenza  dal governo spagnolo  nell’approvare una legge per  creare un registro  di persone che rifiutano il vax COVID. È interessante notare che il ministro di Gabinetto del Regno Unito  Michael Gove è stato recentemente visto arrivare in Israele  per quello che dicono essere “colloqui sul passaporto per vaccini”, ma in realtà, da coloro che conoscono il retroscena del  Nuovo Ordine Mondiale sionista  (NWO), erano probabilmente i suoi ordini di marcia.

La Cina e l’India hanno entrambe aderito all’implementazione del passaporto vaccinale. La Cina lo ha chiamato  “Certificato sanitario di viaggio internazionale”  (scaricabile dalla sua app mobile WeChat) mentre l’India hanno una versione del certificato con codice QR .

Un passaporto per governarli tutti

Indipendentemente dai nomi fantasiosi e diversi di questi passaporti, app e codici QR, ci sono piani in corso per collegarli tutti tramite un software o framework comune. I principali sviluppatori di questa tecnologia includono  AOK Pass ,  Common Pass ,  Vaccination Credential Initiative ,  Good Health Pass Collaborative  e  IATA Travel Pass . Questa è una chiara manifestazione dell’Agenda NWO di un governo mondiale con informazioni dettagliate su ogni singola persona (eccetto l’élite al potere) sulla Terra, che dovrebbero essere i suoi sudditi o schiavi.

Sembra passato molto tempo ormai – più di un anno fa – quando Bill Gates ha iniziato a parlare della necessità di  certificati di immunità e passaporti digitali per i vaccini . Il piano non è nascosto, ma piuttosto ampiamente allo scoperto. Naturalmente, c’è una netta mancanza di logica sull’intera questione. Prima di tutto, come ho documentato in modo esauriente, non ci sono prove dell’esistenza  del virus SARS-CoV-2. Ma mettendo da parte questa scomoda verità per un momento, perché l’immunità naturale al virus non potrebbe qualificarti per il passaporto vaccinale? Le autorità mediche tradizionali sottoposte al lavaggio del cervello potrebbero dire che è perché puoi ancora essere reinfettato. Tuttavia lo stesso vale per il vaccino … da qui tutti i discorsi su una 2 ° e 3 ° dose (in realtà il piano è, di dare alle persone innumerevoli dosi mentre aggiornano e ricablano il loro “sistema operativo”, il DNA). Questo è lo stesso gruppo di vaccini che tra l’altro non ti danno un’immunità adeguata e sono persino ammessi solo per proteggere dai sintomi lievi e per non interrompere la trasmissione di un virus.

Non si tratta di una vera e propria immunità alle malattie. Si tratta di scoprire chi è vaccinato e chi non è vaccinato, e successivamente punire i non vaccinati non conformi, disobbedienti e recalcitranti.

Per coloro che vogliono il loro nuovo passaporto per il vaccino, pensa a questo. Cosa succede quando le autorità dicono che devi continuare a essere sottoposto al vaccino … e al vaccino … e ancora al vaccino … ogni anno … solo per mantenere il passaporto e i privilegi? Resteremo fedeli ai nostri intrinseci diritti sovrani o ci sottometteremo ai padroni di schiavi per i privilegi concessi dal governo?

Pensieri finali

La verità è che i passaporti vaccinali sono uno schema per costringere le persone a subire il Vaccino in modo che diventino  esseri umani geneticamente modificati . Il vaccino è la vera  arma biologica , non un virus immaginario. I passaporti dei vaccini funzioneranno per rendere la vita scomoda per i non vaccinati, e anche come sistema di registrazione per distinguere tra vaccinati e non vaccinati, in modo che i controllori del NWO sappiano esattamente quali cittadini hanno una certa nanotecnologia incorporata al loro interno, cosa che puoi star certo che sarà utilizzata per promuovere qualunque nefasto scopo che i manipolatori del NWO abbiano in mente.

scritto da Makia Freeman, 21 aprile 2021.

fonte

20150cookie-checkPassaporti Vaccinali: un passaporto per dominarli tutti
Condividi:
rimani aggiornato sui nostri ultimi articoli e video!
iscriviti alla newsletter
YOUTUBE CI STA CENSURANDO, SEGUICI SU